giovedì, 16 agosto, 2018
BREAKING NEWS

    Investire in diamanti pregi e difetti

    investire in diamanti pregi e difettiVisto che negli ultimi si sono abbassati di molto i profitti ottenibili dai conti deposito e dal mercato obbligazionario, alcune entità, in particolare le banche, hanno cominciato a proporre ai propri clienti i diamanti da investimento, con la promessa di poter ottenere profitti enormi grazie ai rendimenti di questo blasonato bene rifugio. Non tutti sanno infatti che i diamanti non sono solo delle pietre preziose costosissime che vengono vendute in gioiellerie, ma possono essere utilizzati anche per fare investimenti finanziari ed inoltre molte industrie li utilizzano per le loro produzioni.

    Visto che se sei qui molto probabilmente sei in cerca di informazioni per diventare anche tu un trader di diamanti, vogliamo offrirti delle indicazioni utili per capire quali sono i pregi ed i difetti di questa attività al fine di fare una scelta consapevole e comprendere davvero se ti conviene o meno.

    Investire in diamanti pregi

    Sono davvero numerosi i pregi di cui puoi godere facendo trading di diamanti. Per prima cosa va detto che il mercato della compravendita di diamanti è organizzato in maniera oligarchica, nel senso che sono davvero pochi quelli che possono vantare di avere in mano questo commercio. Infine sono solo loro quelli che si spartiscono le fette più grandi della torta e godono di entrate importanti. Inoltre le società che gestiscono il settore hanno grande influenza e potere mettendo in pratica strategie utili ad evitare l’abbassamento del prezzo e possono farlo quasi a piacimento, ma tutto questo in definitiva è un bene per coloro che vogliono fare trading di diamanti perché guadagnano molto bene dall’aumento dei prezzi.

    I diamanti sono poi un bene in via di esaurimento, anche questo è un fattore che contribuisce ad alzare il prezzo e mantenerlo tale. L’estrazione si fa sempre più difficile ed i costi aumentano compresi quelli della manodopera sebbene l’estrazione avvenga principalmente in paesi in via di sviluppo come l’India ed il Sudafrica. Altro pregio enorme del trading di diamanti consiste nel fatto che si tratta di un bene esentasse e tutti coloro che gestiscono una attività ben sanno quanto possa essere vantaggioso non pagare tasse vista l’altissima pressione fiscale nel nostro paese. I proventi dei diamanti non sono tassati l’unica cosa da pagare è l’IVA al momento dell’acquisto dei diamanti, quello è un costo che non si recupera nemmeno rivendendo le pietre.

    Altro vantaggio per tutti coloro che non amano fare le cose in modo vistoso è che investire in diamanti permette di mantenersi in una situazione di totale anonimato personale, ma non solo perché è garantita anche la segretezza finanziaria. La segretezza è garantita anche da fatto che i diamanti sono un bene di piccole dimensioni e possono essere trasportati facilmente sia acquistandoli che vendendoli, se necessario poi per il trasporto sono disponibili enti che ne garantiscono la sicurezza.

    I diamanti poi sono un bene incredibilmente durevole, sono infatti indistruttibili essendo il bene più resistente in natura, infatti vengono utilizzati anche per lavorare metalli. Altro pregio è il fatto che si tratta di un bene che è sempre di moda e questo fattore permette ai diamanti di restare al centro dell’attenzione specialmente tra coloro che possono permettersi il lusso. Infine come pregio va menzionato anche il fatto che i diamanti sono qualcosa di riconosciuto e scambiato in tutto il mondo aiutando i traders a rivenderli quando lo ritengono necessario.

    MIGLIOR BROKER PER INVESTIRE IN DIAMANTI

    diamond privilege tradingInvestimento: 1.300€
    Rendita decennale: 20%
    Consulenza gratis: SI - Clicca quì
    Info: Opinioni Diamond Privilege
    RECENSIONE
    APRI UN CONTO

    Investire in diamanti difetti

    È evidente che i pregi sono molti, ma ovviamente non mancano anche i difetti che sono comuni a qualsiasi bene di investimento.

    Per iniziare possiamo dire che in alcuni periodi disfarsi dei diamanti rivendendoli non è cosa semplicissima, questo perché non si tratta di un bene molto liquido, di conseguenza una volta acquistati i diamanti per rivenderli bisogna rivolgersi ai giusti canali oppure a degli intermediari che possono risolvere subito il problema come il broker Diamond Privilege. Dal momento che non c’è un obbligo di riacquisto da parte delle le società che vendono diamanti, le garanzie di riacquisto non possono essere offerte. Purtroppo inoltre specialmente rivolgendosi alle banche quando si riesce a trovare un acquirente è necessario pagare una commissione di negoziazione molto salata, che può arrivare anche al 10-15% del controvalore, ma non se fai una rivendita attraverso un broker online che offre convenzioni speciali.

    Una piccola problematica può essere rappresentata anche dal fatto che i diamanti sono commerciati in dollari, cosa che accomuna moltissimi beni compreso l’oro. Di fatto quindi una volta effettuata la transazione bisognerà procedere al cambio che non sempre è favorevole anche se ultimamente le quotazioni dell’euro dollaro sono diventate paritarie o addirittura in favore dell’euro visto il deprezzamento costante subito a partire dalla brexit. A differenza dei buoni fruttiferi e delle obbligazioni di diamanti non forniscono interessi periodici, ma comunque visti i rendimenti ultimamente non vale davvero la pena e resta comunque più conveniente il trading di diamanti

    Si tratta di beni al portatore ed essendo di piccole dimensioni e facilmente occultabili, se vengono rubati è molto difficile ritrovarli, ma in realtà se si acquistano diamanti da venditori certificati sarà possibile recuperare i diamanti verificando i codici che vengono “stampati” sulla cintura del diamante invisibili ad occhio nudo.

    Ulteriori caratteristiche dei diamanti

    Il prezzo dei diamanti è difficile da determinare secondo criteri oggettivi, ma le statistiche parlano chiaro e ci dicono che nel corso degli anni il prezzo si è mantenuto sempre crescente. Questo significa che i diamanti sono un bene protetto dall’inflazione e quindi conservano sempre il loro potere di acquisto come affermano gli esperti del settore che con le loro analisi accurate sono in grado di offrire valutazioni obiettive per quanto riguarda i diamanti.

    Il prezzo può essere determinato per ogni pietra grazie a numerose variabili che sono le cosiddette 4 C. “Colore” per definizione il diamante di alta qualità è sempre incolore e trasparente, ma spesso sono frequenti impurità che ne modificano la colorazione. La scala parte del colore parte dalla lettera D infine si arriva alla Z. I diamanti da investimento naturalmente non scendono mai sotto la lettera D e sono caratterizzati da un altissima qualità. C’è poi la Clarity, che sarebbe la purezza dei diamanti. Man mano che si scende a partire dalla lettera F decresce il grado di purezza ed il prezzo.

    Il carato poi è l’unità di misura del peso dei diamanti e corrisponde a 0,2 grammi. In genere i diamanti di carato maggiore hanno il vantaggio che tendono a rivalutarsi in modo più consistente nel corso del tempo ma per contro hanno il difetto di essere difficilmente vendibili. Per un diamante da investimento è consigliabile non scendere sotto 0,5-1 carato. C’è poi la caratteristica del Cut ovvero del taglio dei diamanti: esistono varie forme in cui può essere tagliato un diamante ma la forma che ne esalta maggiormente la brillantezza è la forma “tondo”, detta anche “a brillante”. Vanno a modificare il inoltre: la finitura, le proporzioni e la fluorescenza.

    Al fine di valutare il prezzo di un diamante occorre fare riferimento al listino Rapaport. Questo listino esprime i prezzi in dollari e per singolo carato ed è utilizzato dalle gioiellerie ma anche gli investitori possono approfittarne come risorsa molto utile. Tuttavia non si tratta di un listino ufficiale ma di una semplice indicazione generica del prezzo attuale, un estratto del Rapaport può essere trovato anche sul Sole 24ore, e fa da guida per cercare di capire come organizzare le trattative.

    quotazione diamanti

    Prima di cercare di acquistare un qualsiasi diamante è buona norma andare a verificare il certificato che lo accompagna dove vengono dichiarate tutte le sue caratteristiche ed anche un numero identificativo che sarà suo per tutti gli scambi. I certificati vengono rilasciati da apposite società internazionali abilitate a svolgere questo compito. Le principali e riconosciute in tutto il mondo sono Gia, Hrd ed Igi. Ogni certificato è numerato e deve contenere l’esatta descrizione del diamante e delle sue caratteristiche.

    In definitiva, bisogna ammettere che operare in diamanti offre dei grandi vantaggi ed è quindi una occasione importante da sfruttare facendo attenzione a non far pesare i pregi, acquistando da fonti attendibili e scegliendo i giusti canali per la vendita. Investire in un prodotto il cui prezzo è sempre in crescita garantisce entrate al momento della vendita anche se si possono trovare problemi al momento di doverli rendere liquidi nuovamente, ma per risolvere questo problema basta rivolgersi ai giusti intermediari come Diamond Privilege un broker che si occupa esclusivamente di diamanti.

    MIGLIOR BROKER PER INVESTIRE IN DIAMANTI

    diamond privilege tradingInvestimento: 1.300€
    Rendita decennale: 20%
    Consulenza gratis: SI - Clicca quì
    Info: Opinioni Diamond Privilege
    RECENSIONE
    APRI UN CONTO

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    investire-in-diamanti© 2016-2017 Tradingdiamanti.org- Guida all'investimento in diamanti | Chi siamo | Contatti | Disclaimer