giovedì, 16 agosto, 2018
BREAKING NEWS

    Conviene acquistare diamanti in banca?

    diamanti bancaL’investimento in diamanti è diventato così conveniente che ormai anche le banche offrono l’opportunità di fare investimenti su di essi. In realtà la normativa di questo settore non è ancora molto avanzata e per questo le banche evitano di menzionare la parola investimenti insieme a quella diamanti perché sanno che questo comporterebbe l’adempimento di obblighi in base a delle normative europee come quella del Mifid, leggi che sono difficilmente sostenibili quando si tratta di diamanti. Di conseguenza il ruolo delle banche è limitato ed il massimo che possono fare è operare come segnalatori per altri partner specializzati in materia.

    Come dicevamo il business dei diamanti si è espanso così tanto che sono molte le banche che se ne occupano in qualche modo, giusto per fare qualche nome vanno menzionati il banco Popolare, Ubi Banca, Banca popolare di Milano, Carige ed anche Unicredit. Ma il trading in diamanti ormai conosce ulteriore espansione anche grazie al fatto che vengono inseriti articoli in diverse riviste e giornali che commercializzano indirettamente tale bene, gli articoli sono strutturati in modo tale da pubblicizzare alcuni venditori particolari, quindi si tratta di una forma di pubblicità occulta.

    Tali articoli dopo aver cantato le lodi della sicurezza in questa tipologia di rendimenti con pietre preziose ci infilano sempre almeno una intervista ad uno degli intermediari di cui abbiamo parlato prima spiegando le modalità per procedere all’acquisto di queste pietre tanto speciali ed ambite.

    Quando i parla di diamanti di investimento inoltre ultimamente è in voga il termine “ diamanti finanziari “ che starebbe ad indicare che si tratta di diamanti particolarmente adatti alla commercializzazione e che quindi sono la tipologia di elezione per coloro che vogliono fare la compravendita di questo bene, perché sono gli unici adatti agli investimenti, ma la verità è ben altra! In pratica questa nuova definizione di “diamanti finanziari” non è altro che fumo negli occhi per indirizzare potenziali acquirenti nella direzione desiderata., il diamante finanziario nei fatti non esiste. Come non esiste nemmeno la distinzione tra un diamante per gioielli e quelli da investimento in generale.

    MIGLIOR BROKER PER INVESTIRE IN DIAMANTI

    diamond privilege tradingInvestimento: 1.300€
    Rendita decennale: 20%
    Consulenza gratis: SI - Clicca quì
    Info: Opinioni Diamond Privilege
    RECENSIONE
    APRI UN CONTO

    L’unico principio che si può ammettere è il fatto che in passato degli studiosi e dei traders che si sono basati sulle performance del passato hanno notato delle caratteristiche tipiche e comuni in tutte le pietre cosiddette da investimento, il fatto è che queste caratteristiche poi non coincidono assolutamente con quelle che alcuni intermediari vogliono dare a bere, l’unico interesse come sempre è il loro profitto senza badare alle esigenze di chi chiede una consulenza, insomma il solito atteggiamento da banca: sfruttare l’ignoranza degli altri per propinare investimenti e lucrare sulle spalle del cliente. Le caratteristiche dei diamanti da investimento sono molto semplici da individuare e sono le seguenti:

    • caratteristiche diamante da investimentoBrillantezza: Luce bianca riflessa attraverso la parte superiore di un diamante. Se un diamante viene tagliato nelle giuste proporzioni, si avrà una maggiore riflessione della luce dalle faccette, con conseguente aumento della brillantezza.
    • Taglio a brillante: Un diamante rotondo con 58 faccette. Questa forma e la disposizione delle faccette sono studiate per massimizzare la brillantezza, lo scintillio e la bellezza di un diamante.
    • Carato: Unità di peso dei diamanti. È equivalente a 200 milligrammi o 1/5 di grammo. Tanto tempo fa in India si utilizzavano i semi del frutto del carrubo per misurare il peso delle gemme, per la rara proprietà di tali semi di avere tutti lo stesso peso. Oggi si pensa che la parola “carato” sia derivata da “carrubo”. Poiché sono sempre più rari, i diamanti più grossi costano molto di più delle pietre più piccole.
    • Purezza: Una scala su cui ci si basa per descrivere il livello di “imperfezioni” o “inclusioni”.

    Poi bisogna considerare altri parametri come il colore che meriterebbe un discorso a se stante, inoltre ed infine vanno considerate le varie forme ed i tagli che rientrano tutti in una scala di valori. Si parte dal taglio ideale con diamanti rotondi e perfetti, poi c’è il taglio ottimo che massimizza la brillantezza del diamante, poi abbiamo il taglio buono che viene creato secondo proporzioni accettabili ma non ideali presentando un buon livello di brillantezza e fuoco, si tratta comunque di gioielli di buona qualità.

    Poi c’è il taglio standard : si tratta di diamanti tagliati secondo proporzioni che si discostano da quelle ideali. Sono stati tagliati in modo da recuperare più peso possibile dalla pietra grezza a discapito del fuoco e della brillantezza. Nonostante siano meno costosi dei diamanti tagliati secondo un taglio ottimo o buono, non hanno la brillantezza e lo scintillio che ci si aspetterebbe da un diamante. Infine abbiamo il taglio mediocre che fa apparire i diamanti relativamente poco brillanti e quindi queste pietre non sono adatte a gioielli di buona fattura.

    Diamanti in banca convengono?

    Le banche sono entrate di prepotenza nel settore solo di recente a causa della crisi finanziaria che ha riportato in auge proprio i diamanti che sono da sempre visti anche come bene rifugio e l’ideale per investimenti alternativi. Grazie ad alcuni intermediari specializzati in effetti oggi è possibile acquistare diamanti direttamente dallo sportello delle banche e qui si tratta di una vendita di catalogo ma il problema è che in banca non si può davvero ottenere alcuna consulenza su che cosa convenga fare acquistando il bene. Ciò dipende dal fatto che gli impiegati bancari non hanno la preparazione adatta per consigliare il cliente.

    Chi ci guadagna veramente da questa situazione alla fine? La banca stessa perché riceve delle commissioni altissime anche fino al 20 % per svolgere intermediazione ed in più la banca dispone di premi che scattano al raggiungimento di determinate quote di vendita. Quindi prima di procedere all’acquisto di un diamante che sia per rivenderlo oppure per fare l’anello alla tua fidanzata è bene dunque informarsi a dovere e confrontare per bene i prezzi. Purtroppo senza informazioni in questo business si è paragonabili a cechi portati a spasso da zoppi: si è dunque destinati a non guadagnare niente, se non a perdere quanto investito!

    Quindi in definitiva il nostro consiglio è quello di non acquistare diamanti in banca perché semplicemente non ti conviene! In banca si paga molto di più di quanto si dovrebbe anche più del doppio per un semplice diamante da un carato, mentre con altri intermediari che non prendono commissioni paragonabili a quelle trattenute dalle banche ovviamente il prezzo si abbassa e sarà li che puoi fare affari d’oro.

    In pratica su tutte le operazioni che faresti in banca rischi di regalare denaro alla banca stessa o agli intermediari. La troppa fiducia nelle istituzioni bancarie ha già portato ad una crisi economica quindi oggi come oggi è meglio non affidarsi a chi pensa solo al proprio interesse, ma ad intermediari diversi che invece si occupano di fare l’interesse del cliente, molti di questi sono presenti online e puoi approfittarne anche tu!

    In questo momento è disponibile per tutti la possibilità di acquistare diamanti direttamente in rete dove in pratica non vengono imposti dei costi di commissione troppo onerosi per i clienti, anzi sono praticamente nulli. Se disponi di un capitale e non sai proprio cosa fartene potresti pensare seriamente di investire in diamanti online, sappi che non ti serve una laurea per farlo, basta acquistarne una certa quantità ad un prezzo abbordabile per poi rivenderli ad un prezzo maggiorato nel momento in cui le quotazioni di mercato aumentano e credici…. aumentano sempre! Si parla anche dell’8 % annuo ma anche molto di più dipende dalle condizioni socio economiche dei paesi estrattori e da molti altri fattori, ma l’apprezzamento in pratica è continuo!

    MIGLIOR BROKER PER INVESTIRE IN DIAMANTI

    diamond privilege tradingInvestimento: 1.300€
    Rendita decennale: 20%
    Consulenza gratis: SI - Clicca quì
    Info: Opinioni Diamond Privilege
    RECENSIONE
    APRI UN CONTO

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    investire-in-diamanti© 2016-2017 Tradingdiamanti.org- Guida all'investimento in diamanti | Chi siamo | Contatti | Disclaimer